Logo per la stampa
Vai al portale della Provincia Autonoma di Trento
Sabato, 18 Novembre 2017
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Mondotrentino

 
 
 

Le testimonianze

 

In questa sezione ospitiamo le testimonianze di chi ha vissuto direttamente l'esperienza di frequentare una laurea on-line. Ringraziamo i nostri studenti per i preziosi contributi.

 
Veronica Trentini

VERONICA TRENTINI

Veronica Trentini è nata a Buenos Aires dove abita. Suo padre, Italo Trentini, è partito da Mezzolombardo nel 1956 per trasferirsi in Argentina.
Veronica ha brillantemente concluso il corso di laurea on line in Lingua e Cultura italiana presentando una tesi dal titolo "L'italiano de "Gli indifferenti" di Moravia: medietà linguistica e rappresentazione letteraria del parlato."
Ci complimentiamo con lei per l'ottimo risultato e pubblichiamo volentieri la sua testimonianza.

Gioa e curiosità furono le prime sensazioni che ho avuto quando nell’anno 2004 la Provincia Autonoma di Trento mi disse via mail che ero una delle vincitrici di una borsa di studio ICoN: come studiare on line? Laurea italiana on line? È possibile?  Oggi, a distanza di quattro anni ve lo posso assicurare: sì, è possibile e interessante e vi spiego subito perché: anzitutto perché è arricchente interagire con “compagni” di tutto il mondo; sapere che mentre io mi sto lamentando per la mancanza di tempo, una mia compagna, dall’altra parte del mondo sta non solo studiando come me (che ho anche un lavoro) ma sta aiutando i suoi  due bambini a fare i compiti!  Incoraggiante, vero?  Situazioni come queste sono normalissime per molti studenti ICoN che non abbiamo molto tempo a disposizione e non possiamo fare gli studenti a tempo pieno.  Ma, come dice un proverbio: “volere è potere”, e se si vuole studiare, raggiungere nuove mete, cercare nuovi orizzonti lavorativi o semplicemente ampliare un curriculum, si può.  Perché tutto si può, basta avere un obiettivo chiaro.

E anche se la laurea si svolge a distanza, bisogna studiare.  Sono trenta materie (cinque ogni semestre) e ci sono anche i tutori (on line) che ci aiutano ad affrontare le possibili difficoltà che si possono presentare nello studio.   Gli esami si fanno in una sede convenzionata con ICoN nel paese d’origine dello studente e alla fine del terzo anno si deve presentare una tesi.  Siccome io avevo scelto il curriculum Didattico-linguistico (ce ne sono altri tre: Storico-culturale; Letterario e Arti, musica, spettacolo) la mia tesi doveva trattare un argomento di quest’area.  E si sa che la tesi una volta scritta, corretta e quasi approvata, va discussa.  ICoN ci offre due possibilità: in presenza (cioè in Italia) o in videoconferenza.  Io ho avuto la fortuna (grazie all’aiuto della PAT) di discuterla all’Università di Trento.  Ed è stata un’esperienza meravigliosa: conoscere di persona la tutor (con cui avevo studiato via internet) e il relatore della tesi, riunire in un’aula la mia famiglia trentina e le persone dell’Ufficio Emigrazione.  Tutti lo stesso giorno, nello stesso momento accompagnandomi e anche “subendo” con me i nervi della prova finale...  Tutto è andato più che bene e oggi mi sento orgogliosa della mia laurea italiana e di esser tornata alla terra di mio padre.   Credo che lui si sentirebbe orgoglioso di vedere che io sono riuscita a raggiungere ciò che per lui è stato impossibile...

Sforzo, organizzazione, pazienza e volontà sono parole fondamentali per chi voglia intraprendere con responsabilità una laurea; ma come scriveva James Matthew Barrie (autore di Peter Pan): “Pensate a cose straordinarie, saranno loro a portarvi in alto”.  Insisto, niente paura.  Studiare on line? Perché no?  Ve lo dice la prima laureata ICoN della PAT.

                                                                                   Verónica Trentini

 

 
Mariano Roca il giorno della laurea

MARIANO ROCA

Mariano Roca Mariano Roca, 29 anni di Buenos Aires, il 21 maggio 2008 ha discusso, all’Università di Trento, la sua tesi di laurea dal titolo: “Il dibattito sulle regioni a statuto speciale all’assemblea Costituente (1946-1948) con speciale riferimento al caso del Trentino Alto Adige”.Mariano era già laureato in Scienze della Comunicazione sociale presso l’Università di Buenos Aires. Le sue origini sono trentine. Suo nonno Giovanni Anzelini era partito da Fondo, in Val di Non, nel 1927.

Un'esperienza indimenticabile

Lo scorso 21 maggio, con la discussione della mia tesi (riguardante il dibattito sulle regioni a Statuto speciale all'Assemblea Costituente, con particolare riferimento al caso del Trentino-Alto Adige) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Trento, ho finito il percorso triennale della Laurea in lingua e cultura italiana erogata dal Consorzio ICoN. Senza la borsa di studio della Provincia di Trento e senza il sostegno del Servizio Emigrazione, non avrei potuto arrivare al tanto desiderato traguardo. Sono molto felice del risultato raggiunto. Questa Laurea rafforza il mio orgoglio di appartenenza al Circolo Trentino di Buenos Aires, seguendo i passi dei miei nonni nonesi Giovanni Anzelini e Maria Paris e di mia mamma Gabriela, che mi hanno trasmesso l'amore per questa lontana terra trentina, che è allo stesso tempo tanto vicina al nostro cuore.

Ringrazio l'assessore Iva Berasi e, in particolare, Lorenza Fracalossi (dell'Ufficio Emigrazione) che si è occupata di tutti i particolari durante il mio soggiorno trentino…..

Sperando che la Provincia e le due Associazioni di emigrati trentini continuino il lavoro svolto con passione negli ultimi 50 anni in piena democrazia e nel rispetto della diversità, vi saluto dalla lontana Buenos Aires con un "hasta pronto".....

A presto, amici!!!

Mariano Roca

 
 
 
Mappa del sito | Aiuto | credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy