Logo per la stampa
Vai al portale della Provincia Autonoma di Trento
Mercoledì, 26 Settembre 2018
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Mondotrentino

 
 
 

UN ALPINO D'OLTREOCEANO

Dante Bonetti è tornato a Cles "con la piuma sul cappello"

 

 

Recentemente è rientrato in Trentino il signor Dante Bonetti, accompagnato dalla moglie Esther, dal figlio e dal nipote ed è passato in ufficio a farci una visita

Dante è nato a Cles l'8 dicembre 1936. La sua famiglia era molto numerosa: mamma, papà e nove figli. Ci racconta che la vita non era per niente facile: povertà e miseria caratterizzano quel periodo. Sin da piccolo collabora e cerca di aiutare in tutti i modi la sua famiglia e con il tempo diventa un bravo saldatore. Trova lavoro a Cles ma è costretto a partire per il servizio militare. Ci racconta che dopo aver fatto il C.A.R. a Verona, per qualche mese è stato trasferito presso la Caserma Cecchignola di Roma e infine a Dobbiaco nel secondo reparto comando del gruppo artiglieria di montagna.


Le difficoltà economiche sono molte e dopo 18 mesi di naia torna a Cles ma purtroppo scopre che la ditta presso la quale era impiegato è nel frattempo fallita. Svolge saltuariamente altri lavori ma infine, nel settembre del 1960, all'età di 24 anni, decide di partire per il Canada, per raggiungere a Montreal un fratello, emigrato qualche anno prima.


Lavora in un primo momento come "moleta" grazie all'aiuto di un carissimo amico, anche lui un emigrato trentino della Val Rendena. In Canada conosce Esther che a breve diventerà sua moglie, pure lei emigrata con il suoi genitori dall'Emilia Romagna. Dante, nonostante le prime difficoltà, non ha problemi nel trovare lavoro e negli anni svolge diverse attività: tornitore, saldatore e infine anche agente di vendita di prodotti alimentari. Nel frattempo nascono anche i suoi quattro figli maschi.


 

Per Dante questo viaggio è stata anche l'occasione per esser presente ad un appuntamento molto importante: sfilare all'adunata nazionale degli alpini di Trento, con il gruppo del Canada.


E' molto fiero di essere un alpino. Ci racconta che a Montreal è presente un numeroso gruppo di alpini, originari per la maggior parte dal Triveneto e dall'Abruzzo. Il gruppo era stato fondato da un emigrato bresciano nel 1929 ed ancora oggi vanta oltre un centinaio di iscritti. Da sempre partecipa attivamente all'attività dell'associazione ed è anche stato presidente per cinque anni.
In passato ha partecipato a diverse adunate: Torino, Genova, Bari e anche Trento nel 1987.

 

Dante è molto affezionato al suo Trentino e alla sua terra. Durante il soggiorno è stato ospite di una sorella a Cles. Ha rivisto quei luoghi legati alla sua gioventù, pieni di ricordi e di nostalgia ma, alla stessa maniera, è molto contento di vivere in Canada, un paese che a suo tempo lo ha accolto e gli ha permesso nuove opportunità di lavoro e di vita.


In Canada, oltre ai suoi 4 figli, ha anche 7 nipoti ed il fratello di 90 anni.

 

 

 

 

 

 

 

Ecco il prezioso cappello di Dante Bonetti. Grazie per la visita da tutto lo staff di Mondotrentino!

 
 
 
Mappa del sito | Aiuto | credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy