Logo per la stampa
Vai al portale della Provincia Autonoma di Trento
Giovedì, 17 Agosto 2017
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Mondotrentino

 
 
 

Partecipare a questo tipo di scambi vuol dire.....

  • cogliere l’opportunità di poter realizzare il confronto con culture diverse
  • vivere e condividere l’esperienza in un ambiente familiare
  • incontrare nuovi amici in uno spazio culturale di base comune


Leggi le informazioni nella tua lingua 
INGLESEPORTOGHESESPAGNOLO

 

Per i giovani di origine trentina residenti all’estero
il viaggio in Trentino rappresenta la scoperta o riscoperta delle proprie radici, delle tradizioni e dei valori trasmessi dagli avi emigrati. È anche l’opportunità per conoscere il Trentino di oggi, incontrare la sua gente, confrontarsi con la comunità, verificare come siano strutturate le attuali realtà sociali ed economiche.

Per i giovani residenti in provincia di Trento
che vivranno un’esperienza di soggiorno presso una famiglia trentina all’estero non si tratterà ad esempio solo di scoprire come si vive in quel determinato Paese estero. Significherà anche capire meglio, attraverso la testimonianza autentica degli emigrati trentini con cui entreranno in contatto, quale possa essere stato il percorso del fenomeno migratorio trentino ed italiano in quel Paese.

 

Per tutti i partecipanti
particolarmente significativo potrà essere il confronto con valori, modelli di vita ed aspettative dei coetanei, che diverranno i referenti con cui potranno svilupparsi e consolidarsi rapporti di conoscenza, fiducia ed amicizia.

 

DESTINATARI

  • Giovani di origine trentina residenti all’estero e giovani residenti in Trentino
  • Età compresa tra 18 e 35 anni alla data di presentazione della domanda

In relazione alle domande di partecipazione pervenute, nelle varie edizioni sono stati fino ad ora coinvolti giovani oriundi trentini provenienti da Argentina, Brasile, Cile, Uruguay, Paraguay, Colombia, Perù, Venezuela, Guatemala, Messico, Stati Uniti, Canada, Australia e Sudafrica.

Le aree di riferimento dei partner residenti in Trentino sono fino ad ora state le seguenti: Trento, Lavis, Piana Rotaliana, Altopiano della Paganella, Alta e Bassa Valsugana, Val di Non, Val di Sole, Alto Garda e Ledro, Valle dei Laghi, Altopiano della Vigolana, Val Rendena, Valli Giudicarie, Primiero, Val di Fiemme, Vallagarina.

 

OSPITALITA'

La formula del programma prevede l’ospitalità reciproca presso le famiglie dei partecipanti. Il periodo di ospitalità ha una durata di 3 settimane e ciascun interscambio avviene in due distinte fasi temporali:

Prima fasesoggiorno in Trentino
3 settimane nel mesi di luglio
il periodo viene definito della Struttura provinciale competente
Seconda fasesoggiorno all'estero
3 settimane in un periodo a scelta (entro l'anno successivo alla prima fase)
il periodo viene concordato tra i due partner, con la supervisione della Struttura provinciale competente

 

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA'

Per ciascun soggiorno, in Trentino o all’estero, oltre ai giovani partecipanti ed alle famiglie, si cerca di coinvolgere anche i diversi referenti che compongono le comunità locali (comuni, enti, associazioni, gruppi di giovani, gruppi studenteschi ecc.). Una rete di accoglienza allargata consente infatti di offrire un supporto concreto sia per soddisfare gli interessi dei giovani destinatari che per sensibilizzare le realtà locali rispetto al progetto degli interscambi (es. incontri con altri giovani del luogo, partecipazione ad attività sportive e ludiche, a gite o escursioni turistiche e culturali con gruppi locali, ad incontri con studenti e associazioni culturali ecc., a visite in aziende o scuole/sedi universitarie ecc.).

Prima fase = Soggiorno in Trentino
Nel periodo di soggiorno in Trentino vengono organizzate, un paio di volte per settimana, attività di “gruppo”, mirate alla scoperta della terra di origine, alle quali anche i giovani ospitanti possono partecipare, in modo facoltativo, in base ai loro impegni di studio e lavoro; per gli ospiti provenienti dall’estero la partecipazione rimane invece obbligatoria.
L'Ufficio Emigrazione propone un calendario di appuntamenti ufficiali nei quali sono inclusi itinerari di visite culturali e turistiche al territorio, con particolare riferimento alle città di Trento, Rovereto, area Alto Garda, Dolomiti.
Verificate inoltre singolarmente le aspettative e gli interessi dei giovani ospiti, il calendario può essere integrato anche da attività collaterali, quali incontri presso realtà formative, associative, economiche, culturali, sportive locali.
Durante il soggiorno è prevista una conferenza stampa di presentazione del programma di interscambi giovanili. Per i giovani oriundi trentini rappresenta una particolare occasione di incontro ufficiale con i rappresentanti istituzionali della Provincia per l’Emigrazione.
Per i rimanenti giorni in cui la gestione del tempo è libera, ogni famiglia ospitante può proporre gite ed escursioni, pratiche sportive e qualsiasi forma di attività sia ritenuta utile a consentire al giovane ospite di immergersi il più possibile nella reale e genuina dimensione di ordinaria “quotidianità” (semplici momenti di vita familiare - es. fare la spesa, visitare amici e parenti…).
Nel corso del soggiorno ciascun giovane partner locale è invitato a rendersi disponibile per accompagnare l’ospite in una visita giornaliera nel “suo” luogo di origine, curando eventualmente i contatti preliminari con la realtà locale (es. visita alla chiesa, incontri con eventuali parenti/conoscenti, visite ad associazioni e pro loco ecc.).
I giovani ospitanti possono anche organizzare/proporre agli ospiti qualche attività sportiva, ludica leggera (es. piscina, bici, passeggiate ecc.), partecipare ad eventi culturali, coinvolgendo i propri giri di amici e conoscenti, includendo gli altri giovani residenti in Trentino che hanno già partecipato ad edizioni precedenti, in modo da favorire lo sviluppo di una rete accoglienza sul territorio, sempre più ampia ed integrata.
Al termine del periodo di soggiorno in Trentino è prevista l’organizzazione di una giornata di FESTA finale, dedicata a tutti i soggetti coinvolti nell’interscambio (ospiti ed ospitanti).
Nei tre mesi antecedenti l’avvio della prima fase di ospitalità (soggiorno in Trentino), l'Ufficio Emigrazione propone ai giovani residenti in Trentino ed alle loro rispettive famiglie incontri a carattere informativo e formativo, finalizzati ad una conoscenza più approfondità delle opportunità offerte dall’intervento, ad una verifica delle aspettative che emergono dalle parti interessate, per favorire una migliore condivisione globale dell’esperienza culturale proposta.

Seconda fase = Soggiorno all'estero
Nel corso dell’anno successivo allo svolgimento del soggiorno in Trentino per giovani oriundi trentini residenti all’estero, viene realizzato il soggiorno estero a favore dei giovani residenti in Trentino; anche questa seconda fase prevede una durata equivalente a 3 settimane di permanenza ed ospitalità in famiglia.
In previsione del soggiorno estero, i rispettivi partner ospitanti, hanno il compito di predisporre una proposta di soggiorno nella quale individuano itinerari di visite culturali per conoscere realtà territoriali locali naturalistiche, istituzionali ed associative e anche attività collaterali che rientrino in quella dimensione di vita quotidiana che consenta al giovane ospite di cogliere variegate opportunità per conoscere direttamente una realtà estera attraverso il vissuto della famiglia oriunda trentina che in quella realtà vive pienamente integrata.

 

SPESE

La Provincia Autonoma di Trento interviene a favore di tutti i partecipanti con un contributo massimo di:

  • euro 990,00 da/per Paesi extra-europei;
  • euro 450,00 da/per Paesi europei.

sulle spese di viaggio e di assicurazione sanitaria (malattia e infortuni) per il periodo di soggiorno ufficiale (3 settimane).

Vitto e alloggio: sulla base della formula di reciprocità vengono garantiti dalle famiglie dei rispettivi partner partecipanti.

 

COME PRESENTARE LE CANDIDATURE

Giovani di origine trentina residenti all'estero
interessati a partecipare ad un’iniziativa di interscambio possono presentare la propria candidatura compilando e firmando il seguente modulo:

  1. MODULO - domanda di partecipazione (utilizzando l’apposito formulario nella propria lingua)

che dovrà essere inviato, dal 1 gennaio al 28 febbraio dell'anno di svolgimento dello scambio, per email (in formato pdf o jpg) o per fax al seguente recapito:

Provincia autonoma di Trento
Dipartimento Cultura Turismo Promozione e Sport
Ufficio Emigrazione
Via Romagnosi, 9
38122 Trento (ITALIA)
ufficio.emigrazione@pec.provincia.tn.it
fax + 39 0461 493155

Giovani residenti in Trentino
interessati a partecipare ad un’iniziativa di interscambio possono presentare la propria candidatura compilando e firmando il seguente modulo:

  1. MODULO - domanda di partecipazione

che dovrà essere inviato, con firma autografa, unitamente a:
- fotocopia di un documento di identità;
- certificato medico, attestante lo stato aggiornato di salute psico-fisica;
- una marca da bollo del valore di euro 16,00

dal 1 gennaio al 28 febbraio dell'anno di svolgimento dello scambio

con una delle seguenti modalità:

- a mano presso i nostri uffici
Provincia autonoma di Trento
Dipartimento Cultura Turismo Promozione e Sport
Ufficio Emigrazione
Via Romagnosi, 9
38122 Trento (ITALIA)

- per email in formato pdf o jpg al seguente indirizzo: ufficio.emigrazione@pec.provincia.tn.it

- per fax al seguente recapito: + 39 0461 493155

 

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA

Scadenza
Per la presentazione della candidatura il modulo dovrà pervenire alla Struttura provinciale competente, nel periodo compreso tra il 1 gennaio ed il 28 febbraio dell’anno di riferimento, secondo le modalità sopraindicate.

Criteri di accoglimento
nell’esaminare le domande pervenute si avrà cura di assicurare una presenza omogenea dei giovani oriundi trentini e dei giovani residenti in Trentino, fra Paesi e all’interno dei singoli Paesi e, rispettivamente, del territorio provinciale.
Nei limiti dello stanziamento di bilancio annuale sono ammessi fino a 44 giovani per ciascuna edizione (22 partner residenti all’estero e 22 partner residenti in Trentino).
Per ciascuna edizione sarà considerata una unica candidatura per nucleo familiare, in subordine alle altre se fratelli o sorelle della medesima famiglia hanno già partecipato in passato.
A seguito dell’esame delle candidature pervenute entro i termini stabiliti, l’elenco contenente i nominativi dei 44 candidati ammessi all’edizione di riferimento sarà pubblicato su questo sito a partire dal 1 aprile del medesimo anno.
In caso di esclusione, la candidatura potrà essere ripresentata nell’anno successivo.

Criterio di esclusione
Avere già partecipato ad analoga iniziativa.

REFERENTE
Antonella Giordani
Tel. ++39 0461 493177
Fax ++39 0461 493155
antonella.giordani@provincia.tn.it
 
Domanda di partecipazione
 
 
Mappa del sito | Aiuto | credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy