Logo per la stampa
Vai al portale della Provincia Autonoma di Trento
Sabato, 18 Novembre 2017
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande
 
 
 
 

Provincia Autonoma di Trento - Mondotrentino

 
 
 

"FARE RETE"

Una nuova finestra "virtuale" sul mondo dell'emigrazione per alimentare la rete di informazioni e di incontri

"Fare rete" con le lettere scritte a penna oppure clickando sul nuovo "www.mondotrentino.net"

Un aiuto per lenire almeno in parte l’acuto dolore della partenza, del distacco dalla propria terra, dalle proprie cose, dai propri amici, venne ai nostri antichi emigranti dalle lettere che, lungo le rotte dei piroscafi o dei binari, percorsero avanti e indietro le vie del mondo a portare e a ricevere notizie. Quelle migliaia e migliaia di lettere – semplici, sgrammaticate, piene di immagini concrete, di descrizioni genuine e di saluti commossi, scritte di persona oppure fatte scrivere al parroco o dal maestro – costituirono per molti decenni l’unico, fragile e “raro” legame capace di unire chi era rimasto a casa a chi era partito per raggiungere il “fronte” dell’emigrazione, a combattere una nuova guerra di riscatto economico e sociale dall’esito spesso ignoto e pauroso.

E forse fu proprio la difficoltà di mantenere rapporti vivi, frequenti e costanti utilizzando il fragile strumento delle poste di fine Ottocento-inizi Novecento, che fece sciogliere ben presto i legami e staccò via via in maniera sempre più definitiva dalla terra madre chi era partito per cercar fortuna altrove. Già in seconda e poi in terza generazione molti, moltissimi discendenti trentini si dimenticarono da dove erano venuti le loro madri, i loro padri e i loro nonni.

Tutto parve riprendere vigore quando il telegrafo prima e il telefono poi, a cui dobbiamo aggiungere anche i voli aerei sempre più frequenti e abbordabili, contribuirono a riavvicinare i popoli e le generazioni, a comprimere le distanze, a favorire i viaggi di scoperta e di riscoperta della propria origine trentina. Furono i decenni della seconda metà del secolo scorso, che videro rafforzarsi in Trentino e nel mondo la coscienza della propria origine e la voglia di saperne di più, di conoscersi di persona, di scriversi per posta aerea (veloce, sicura, un po’ più costosa, ma sempre affidabile) o di parlarsi per telefono.

Ma, come ben sapete, la tecnologia, soprattutto nel campo delle comunicazioni e delle telecomunicazioni, fa passi da gigante e ben presto si passò dalle telefonate intercontinentali che bisognava prenotare presso i telefoni pubblici, ai prefissi che ci consentivano di parlare di quando in quando con i nostri parenti lontani stando comodamente seduti sulla poltrona di casa; vennero poi i primi cellulari portatili e contemporaneamente scoppiò l’era informatica di internet e della posta elettronica. Questa, come ben sapete, è già storia di oggi.

Possiamo ben dire, allora, che la storia dell’emigrazione trentina (e non solo quella) è stata ampiamente segnata dallo sviluppo degli strumenti della comunicazione: oggi, grazie ad internet, ad esempio, ai discendenti degli emigrati trentini è data la possibilità di studiare la lingua italiana e, se lo vogliono, anche di seguire corsi universitari e di laurearsi. Via internet ed e-mail, i collegamenti tra gli uffici provinciali dell’emigrazione e, ad esempio, i nostri consultori per l’emigrazione sparsi in tutto il mondo sono ormai diventati pratica quotidiana e sono moltissimi i casi anche delicati o complessi, ai quali abbiamo saputo dare risposta tempestiva ed efficace grazie proprio all’opportunità offerta dalle e-mail. E che dire dei molti gruppi di giovani discendenti che riescono a mantenersi in contatto tra di loro “chattando” in rete, dialogando in tempo reale e facendo così crescere e affinare i propri desideri e le proprie ambizioni di crescita culturale e professionale?

Ed eccoci, oggi, a inaugurare questo nuovo sito internet, una vera e propria “finestra” che si apre sul mondo dell’emigrazione trentina per alimentare la “rete” di informazioni e di incontri, per farsi lievito e occasione di nuove conoscenze, per dare nuova linfa e nuovo alimento a quelle radici che attecchiscono profonde e feconde nei cinque continenti e che contribuiscono a creare quell’enorme, gigantesca e ombrosa chioma fatta di amicizie, di nomi e cognomi, di immagini e indirizzi, di richieste e di risposte, di foto e di didascalie, di moduli da compilare e di articoli da leggere...

Sarà un luogo altamente tecnologico, ma anche un salotto “umano” e piacevole nel quale incontrarsi, al quale rivolgersi quando si hanno richieste o problemi a risolvere, nel quale pescare notizie, curiosità e informazioni che ci facciano sentire tutti più vicini.

Il nuovo sito dedicato all’emigrazione trentina, fermamente voluto dall’Assessorato e dal Servizio Emigrazione della Provincia autonoma di Trento, che sostituisce – migliorandolo – il precedente, si aggiunge ai siti già avviati dalle Associazioni e vuole essere uno strumento che affidiamo volentieri alle giovani e ai giovani, perché sappiano farne l’uso più appropriato.

Non dimentichiamoci della nostra storia, però: le vecchie lettere dei nostri nonni sono, oggi, documenti commoventi e fuori dal tempo ma che, se le sappiamo leggere in trasparenza, contengono la medesima voglia di far sapere, di appagare le curiosità, di tranquillizzare quelli che erano rimasti, di chiedere ciò di cui si aveva bisogno. Erano “internet” anche loro: quella internet ingenua e semplice che faceva leva sugli affetti, ma anche sulla pazienza della lunghissima attesa prima di ricevere la risposta alla propria missiva.

Dopo di che, buona navigazione a tutti!

 

 
 
 
Mappa del sito | Aiuto | credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy